introduzione alla chirurgia estetica ed alle prerogative richieste al chirurgo nell'effettuazione degli interventi e nel rapporto col paziente

Sentirsi liberi dalla dipendenza da un giudizio esterno
La rimozione del difetto e non della personalità
Approfondimenti di carattere psicologico sul paziente
Gli interventi chirurgici
Un paradosso italiano: chiunque può definirsi “chirurgo estetico”
Il nostro sito principale
Contatti | Studio di Milano
Contatti | Studio di Torino

Rassegna Stampa
Video

UN PARADOSSO TUTTO ITALIANO (SULLA CHIRURGIA ESTETICA)

COME SCEGLIERE IL CHIRURGO ESTETICO?
IN ITALIA NON ESISTE LA SPECIALIZZAZIONE IN CHIRURGIA ESTETICA

La domanda non è oziosa: dato che non esiste la “specializzazione” in chirurgia estetica non può esistere neppure lo specialista.
In Italia non esiste l’obbligo di possedere una specializzazione ad eccezione dell’anestesista e del radiologo che effettua radioterapia.
Ne deriva che, se è vero che per definirsi chirurgo plastico, ginecologo od ortopedico è necessario avere conseguito il relativo diploma di specializzazione universitaria, chiunque può invece definirsi “chirurgo estetico”.

A chi bisogna dunque rivolgersi? La chirurgia plastica (e quindi il chirurgo plastico) è senz’altro la materia più affine, anzi, possiamo affermare senza timore di essere smentiti che la chirurgia estetica ne è una branca fondamentale.
Purtroppo però lo studio di questo affascinante ma complesso argomento è alquanto trascurato nel corso di specializzazione in chirurgia plastica, anche perché, non essendo la chirurgia estetica contemplata dal “Sistema Sanitario Nazionale”, la chirurgia ricostruttiva post-traumatica, dei tumori, delle malformazioni e quella degli ustionati occupano completamente le risorse delle strutture dedicate alla chirurgia plastica.

E’ consigliabile effettuare una indagine sui titoli professionali. Sul sito della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (www..sicpre.it) i soci sono tutti specialisti in chirurgia plastica, ma non necessariamente esperti in chirurgia estetica.
Sul sito dell’Associazione Europea di Chirurgia Estetica (www.assece.org) gli iscritti sono tutti professionisti che esercitano da più di 12 anni la chirurgia estetica, ma non necessariamente specialisti in chirurgia plastica.
Come valutare questi titoli? Bisogna diffidare da chi ha troppe specializzazioni in discipline che non hanno nessuna attinenza, perché tutti gli anni impiegati a conseguirle hanno rubato tempo all’esperienza specifica nell’argomento che ci interessa.
 Ma soprattutto diffidate da chi millanta la “specializzazione in chirurgia estetica” visto che, come abbiamo già detto, questa non esiste.

Torna alla Home Page

tutti possono definirsi "chirurghi estetici"

chirurgia estetica - indirizzi